LinkedIn
Youtube
Feed Rss
Contatti


Dal Lunedì al Venerdì
09:00-13:00 14:00-18:00

 800864588@leanus.it

L'Equilibrio Economico

Equilibrio Economico

***

Per raggiungere il proprio scopo sociale un'impresa dovrebbe mantenere sempre 3 livelli di equilibrio:

  • Economico
  • Patrimoniale
  • Finanziario

Cosa significa?

Significa che il costo complessivo dei prodotti o servizi immessi sul mercato risulta inferiore ai Ricavi (Equilibrio Economico), che gli investimenti effettuati per produrre tali beni e servizi (e le forme di finanziamento ad essi assOciate)  sono adeguati al volume d'affari (Equilibrio Patrimoniale) e che l'azienda ha sempre le risorse finanziarie sufficienti per far fronte ai propri impegni nei confronti di fornitori, dipendenti, fisco, etc. (Equilibrio Finanziario).

L'equilibrio economico puo' essere valutato attraverso alcuni indicatori principali:

  • la variazione dei ricavi; una variazione positiva è certamente preferibile ad una variazione negativa o nulla
  • Il Margine di Contribuzione
  • Il margine operativo (Mol o EBITDA); è prassi considerarla discreta se superiore al 5-7%.
  • la marginalità ante-imposte (EBIT o MON); non dovrebbe essere inferiore al 2-3%

(per eventuali approfondimenti sul significato di MOL o Ebita, Ebit etc, consulta il glossario

Su www.leanusdb.com puoi valutare se un impresa che conosci è in equilibrio economico, patrimoniale e finanziario attraverso una completa libreria di grafici e tabelle elaborate in tempo reale. 

Per il primo mese la navigazione è gratuita e consente di analizzare oltre 12.000 imprese con Ricavi superiori a 10.000.000 di Euro

 

Registrati gratis su

www.leanusdb.com

durante la registrazione inserisci il codice

LNS3ALFILE00

potrai analizzare gratis per un mese oltre 11.000 imprese italiane e spagnole

 

 

Cosa si intende per Equilibrio Economico?

    Un'azienda è in equilibrio economico quando i costi sostenuti nel corso di un periodo sono inferiori ai ricavi relativi allo stesso periodo (es. Esercizio annuale, trimestre, semestre, etc). 

    In tal caso l'azienda sarà stata in grado di trasformare gli input (materie prime, materiali di consumo etc) in output (prodotti/Servizi) e di trasferire questi ultimi al mercato ad un prezzo superiore rispetto a quelli sostenuti per la trasformazione.

    Per verificare se un'azienda è in equilibrio economico è opportuno riclassificare i dati di bilancio secondo uno schema gestionale e successivamente valutare i diversi livelli di marginalità ciascuno dei quali ha un preciso significato dal punto di vista economico.

        •   Valore Aggiunto
        •   Margine di Contribuzione
        •   EBITDA o Margine Operativo Lordo
        •   EBIT o Margine Operativo Netto
        •   EBT o Utile prima delle Imposte
        •   Utile Netto

    (ti consigliamo di tenere sott'occhio una presentazione aziendale realizzata con Leanus per controllare lo schema di conto economico riclassificato).